Area Gatti di Strada ---------> L'ORIGINALE -------> Diffidate dalle IMITAZIONI

Gatti di Strada->Storie di strada->MI CHIAMO ALICE [ Cerca ]

MI CHIAMO ALICE
Titolo MI CHIAMO ALICE
Descrizione Scritto da Patata
Inviata da patata

 

Era il 16 novembre 2004…. Una serata fredda e piovosa ma io, anziana gatta dal morbido pelo bianco, guardavo dalla finestra la pioggia battere forte sull'asfalto, tranquilla, rilassata come se nulla potesse turbare la mia quiete…. Dentro di me quattro piccole vite crescevano... le sentivo, le amavo già e mi sentivo una gatta fortunata... credevo di esserlo....

Le solite mani su di me, le mani delle carezze, le mani del cibo, le mani che conoscevo da tanti anni… ma quella volta quelle mani tremavano un po', avevano un tocco strano… e poi… un trasportino? No, non sto male! E poi è tardi, io sto bene qui! Ma dove andiamo? Tranquilli piccoli miei ci stanno mettendo nella solita grande macchina scura probabilmente andiamo da qualche parte e c'è sicuramente un motivo. Sento il motore avviarsi e la grande macchina scura viaggiare, la pioggia batte forte sui finestrini e ho un po paura... perchè nessuno mi parla? ma devo essere coraggiosa, mi vogliono bene e io ho i miei piccoli a cui pensare... come farò a essere mamma se mi spavento per un po di pioggia? Ecco di nuovo le mani... perchè nessuno mi spiega? la macchina sta ancora viaggiando perchè mi fate uscire dalla gabbietta? Ma non c'è tempo di pensare... Non sento più quelle mani, solo la pioggia e il vento che mi sferzano il muso e poi l'asfalto bagnato. Ci sbatto contro e sento il freddo pungermi, male, paura, che cos'è successo? come ho fatto a cadere? cosa faccio ora? Rimango dove ho sbattuto, tra una macchina e un marciapiede, cerco di chiedere aiuto ma mi esce solo un flebile miagolio. è passata solo una manciata di secondi ma d'improvviso capisco... sono una gatta di strada, dovbrei scappare e mettermi al sicuro... ma non riesco a muovermi! Forse morirò qui.... Ma poi due mani si tendono verso di me, ho paura e vorrei fuggire ma non ce la faccio... ma ecco il caldo di una giacca, la pioggia mi batte ancora addosso ma mi sento al sicuro e mi abbandono completamente mentre sento i passi diventare sempre piu veloci.... tanta confusione, un pronto soccorso veterinario... poi il buio...

Mi chiamo Alice e sono stata una gatta di strada solo per pochi minuti. Ho conosciuto l'ipocrisia e la cattiveria dell'uomo, ho perso i miei piccoli e tutte le mie certezze in pochi secondi.

Ma ho ritrovato l'amore e una casa… guardo dalla finestra i gatti della strada e so quanto sono fortunata...

 

 

 

Giudizio Voti: 1 - Media: 5

Inserisci un commento Vota
Commenti
Marta e Mao
03 Ago 2006
Mi sono commossa...quanto amore...quanto amore...solo amore...
E poi,Alice sembra la versione femminile di Mao...Hanno gli occhi d'orati...Gli occhi in cui ci si può immergere e tutto appare pieno di luce...Un bacio...
laura51
03 Ago 2006
Ciao piccola Alice. Sei proprio stata fortunata.

Statistiche
Abbiamo 104 Articoli su Gatti di Strada nel nostro database
La più vista: Gattili Lombardia
La più votata: Gattili in Piemonte

Utenti totali presenti nella sezione Gatti di Strada: 1 (0 Utenti Registrati 1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti visibili sono: 0


 


MKPortal M1.1 Rc1 ©2003-2005 All rights reserved
0.08711 21