Comprate Prodotti Di Origine Animale?, (non alimentari)
 
Comprate prodotti di origine animale non alimentari?
1)No, nessun prodotto di origine animale. [ 12 ]  [32.43%]
2)Si, compro indifferentemente prodotti animali. [ 9 ]  [24.32%]
3)Si (specificare cosa). [ 16 ]  [43.24%]
Voti Totali: 37
I visitatori non possono votare 
Orione
Inviato il sabato, 07 aprile 2007 - 07:14
Citeer Bericht


Supergattone
******

Group Icon

Messaggi: 3577
Iscritto il: domenica, 10 settembre 2006 - 15:42





Ho il piumone sul letto (ono molto freddolosa) e forse le scarpe. Poi le scarpe, anche se c'è da dire che un paio di scarpe a me dura anni ed anni.
PBEmail gebruiker
Top
Lory
Inviato il venerdì, 13 aprile 2007 - 16:07
Citeer Bericht


Gatto
***

Group Icon

Messaggi: 649
Iscritto il: sabato, 21 gennaio 2006 - 20:22





QUOTE (Liulai @ sabato, 07 aprile 2007 - 02:37)
E se la pelliccia è di animali che si mangiano?
Esempio pellicce cinesi di cani e gatti?
Secondo il tuo ragionamento è tutto ok.

Lory questo è razzismo animale niente più.

Sulle condizioni dei vitelli forse dovresti informarti di più e vedere non solo come si arriva alla bistecchina, ma anche al latte..

Per le api non è vero purtroppo la morte c'è anche lì, è quasi impossibile allevare senza uccidere tot api.

Cmq per me rimane un discorso di libertà, perchè sfruttare gli animali se si può vivere senza?


no mi spiace ma condivido solo fino ad un certo punto Liulai...credimi che sono molto informata sulle condizioni di vita degli animali in allevamenti INTENSIVI<<-non è detto "urlato",è che non so sottolineare le parole......(ho anche fatto un corso universitario in merito) e non ho mai detto che approvo la cosa...se leggi bene infatti ho tralasciato il discorso animali da carne perchè non era l'argomento della tua discussione,si sarebbe finiti oltremodo off topic......non ho mai detto che non c'è sofferenza nel vitello o altri animali da carne,ma non puoi dire che gli animali da pelliccia siano trattati in egual modo....anzitutto sono animali SELVATICI molto spesso PRELEVATI dal loro ambiente naturale,o ammazzati brutalmente sul posto con ignobili metodi(devo ricordarti la mattanza delle foche?non c'entra poi questo gran che con l'uccisione di un vitello....).....quando non vengono presi dall'ambiente naturale(causando enormi danni agli ecosistemi e alla stessa specie,non proprio paragonabili a un allevamento di mucche direi.....) vengono allevati in condizioni che dire pessime è un eufemismo.....e allevare una volpe artica o un visone nel modo in cui allevi una mucca,anzi tre volte peggio,direi che non è proprio la stessa cosa.....è oltremodo aberrante.....gli animali domestici sono abituati da secoli a stare nelle stalle e a contatto con l'uomo,vogliamo paragonare il TERRORE che provano per tutta la loro vita questi selvatici invece?esposti inoltre a temperature agghiaccianti senza il benchè minimo riparo e chiusi in gabbiette con pavimento a rete?no,io non concepisco proprio......gli animali da macello soffrono,non l'ho mai messo in dubbio in vita mia,ma almeno non subiscono tutte queste cose e vengono uccisi in maniera molto più indolore(in teoria,indolore del tutto......ma direi che fra questo e venire scuoiati vivi dai cinesi o presi a bastonate nei denti da non so chi non ci può essere un paragone,mi dispiace....)...........
lo schiavismo animale non dovrebbe esserci e sono d'accordo con te.....ma fino a che ci sarà,io ragiono così....c'è schiavismo e schiavismo...non è razzismo animale....è solo razionalità e ragionamento.....soffrirà di più un'ape a cui viene tolto un pò del miele che ha prodotto(che poi la sofferenza non ci sta,'sta cosa che vengono poi uccise la chiederò a un mio conoscente apicoltore,perchè mi sembra molto strana)o un agnello sgozzato per la pelliccia?boh......io la penso così......schiavismo è una parola tutta umana.....per le api non lo vedo proprio così....per altri animali invece sì,con le dovute eccezioni,per esempio il contadino con tre mucche e dieci galline non lo riesco a paragonare a un allevamento intensivo.....è vero che la fine è poi pressochè la stessa,ma bisogna anche guardare alle condizioni di vita.....quelle sono importanti,oltre al metodo di uccisione ovvio.....


--------------------
Carta d'identità:
Mini***Pilù
***Chipsy
PBEmail gebruiker
Top
Lory
Inviato il venerdì, 13 aprile 2007 - 16:24
Citeer Bericht


Gatto
***

Group Icon

Messaggi: 649
Iscritto il: sabato, 21 gennaio 2006 - 20:22





QUOTE (Liulai @ sabato, 07 aprile 2007 - 02:37)
E se la pelliccia è di animali che si mangiano?
Esempio pellicce cinesi di cani e gatti?
Secondo il tuo ragionamento è tutto ok.


no non è x niente ok,il discorso carne valeva solo x i nostri normali allevamenti(dove ribadisco che la soffrenza c'è eccome e non ho mai pensato il contrario).......hai mai visto come vengono tenuti o ammazzati questi animali dai cinesi?non mi sembra che si premurino di stordirli prima di ucciderli,è già tanto se li uccidono prima di scuoiarli,il che non accade quasi mai...........io facevo il discorso carne perchè sinceramente giudico peggio una persona che ha fatto ammazzare 5 linci solo x sfoggiarle sulla schiena,piuttosto di una persona che dà l'omogeneizzato di carne a suo figlio....il discorso era tutto qui.....niente razzismi animali....solo obiettività.....


--------------------
Carta d'identità:
Mini***Pilù
***Chipsy
PBEmail gebruiker
Top
Shanti
Inviato il venerdì, 13 aprile 2007 - 16:35
Citeer Bericht


Ipergatto
*******

Group Icon

Messaggi: 11032
Iscritto il: lunedì, 28 marzo 2005 - 00:13





Il terrore in natura è terrore naturale e serve alla regolamentazione degli individui (ovviamente con la caccia vera, mica quella dei pirla sportivi, vedi animali predatori).

Se vuoi fare la classifica dello schifo ovvio che i selvatici che diventano pellicce sono in hit parade, ma che è la classifica del macabro?

Il dolore è dolore e lo provano anche le povere pecore austrialane nelle gare di tosaggio, lo provano i vitellini tolti alla mamma, le madri a cui tolgono i figli, i pesci che agonizzano sui banconi, i pulcini maschi delle ovaiole lasciati a morire di stenti, triturati o gasati per diventare mangimi che ne è di schifo pure nei derivati alimentari e non e se conosci gli allevamenti davvero non puoi dire di no.

Cmq a me poco importa sono antischiavista quindi è un discorso a priori, potrebbero pure fare la beauty farm alle mucche e alle pecore, ma non prenderei mai una scarpa in cuoio o di lana lo stesso.
E' pieno di materiali alternativi, non c'è manco un discorso di essenzialità e sopravvivenza, perchè sfruttarli?
Perchè vestirsi di pezzi o rivestimenti animali?

Sui cinesi non ricominciamo, venite a vedervi i contadini bergamaschi come ammazzano conigli e polli e poi starete zitti.
Oltretutto che è sta moda di pararsi il culo sui prodotti da sfruttamento additando i casi più brutti?
Non è che distogliendo l'attenzione su cose ancora più brutte gli animali delle cose un po' meno schifose stiano meglio.
Io non tolgo nulla alle cose più brutte, ma comoda fare le crociate su quelle perchè non si è clienti e mentre si spala merda su quello magari indossare parti di animali.

Io la chiamo ipocrisia e paraculo, mi spiace, nulla di personale, ma la vedo così.

Invece di rigirare tutto sul più brutto, bisognerebbe farsi un esame di coscienza (o di armadio) e vedere un po' quanto siano essenziali i prodotti animali nella propria vita.
Il progresso tra le tante sfighe ci porta nuovi materiali, non stiamo nel medioevo, proviamo a usare il cervello e le novità anche per motivi più nobili.
L'alternativa c'è, basta volerla, poi l'impatto zero è impossibile, ma dove si fa può far qualcosa, perchè non farlo?

Pigrizia, moda?
Cosa conta di più?

Il discorso è solo questo, il resto scuse.
PBEmail gebruiker
Top
Lory
Inviato il sabato, 14 aprile 2007 - 20:15
Citeer Bericht


Gatto
***

Group Icon

Messaggi: 649
Iscritto il: sabato, 21 gennaio 2006 - 20:22





sì,allora diciamo che la mia era proprio una simpatica "hit parade" della sfiga csleepy.gif ....mi sa che non son stata capita comunque....non ho detto che godo a comprare scarpe di pelle o tappeti di vacca solo xchè sono di animali domestici da allevamento.....visto che si parlava di pellicce e incoerenza,mi son sentita di rispondere che per me invece non è incoerenza e c'è,brutto ma vero,situazione e situazione al mondo.....io non faccio mai di tutta l'erba un fascio,tendo a valutare caso x caso...poi non nego che gli animali sfruttati dall'uomo in queste maniere soffrano,è palese,ma il discorso non voleva parare su questo....vabbè,amen.....però mi spiace ma x le api resto della mia idea....poi magari quando mi informerò meglio dai diretti interessati ne saprò di più per valutare obbiettivamente angelic.gif ....sciau
ps comunque anche se non si arriva a dare dei paraculi o altri simpatici aggettivini alla gente è forse meglio eh cuhh.gif ......anche perchè come ben si sa,non è facile capirsi solo a parole su un forum........


--------------------
Carta d'identità:
Mini***Pilù
***Chipsy
PBEmail gebruiker
Top
Shanti
Inviato il sabato, 14 aprile 2007 - 21:55
Citeer Bericht


Ipergatto
*******

Group Icon

Messaggi: 11032
Iscritto il: lunedì, 28 marzo 2005 - 00:13





Lory io non ce l'ho con nessuno personalmente, ma certi argomenti sono un po' paraculi, ma questo non significa che ti veda insensibile piciorla o altro, ma sulle giustificazioni meglio parlar chiaro, si parla di sofferenza.
Poi uno può fare come vuole, ma le giustificazioni meglio lasciarle perdere.

E' come uno che non ti sterilizza i gatti, io di certo non lo reputo una cacchina perchè non lo fa o altro, però se mi tira fuori storie varie per me sono un po' paraculate, scuse, giustificazioni, chiamale come vuoi.

Trankui che non voglio offendere e chi mi conosce lo sa (cit Tomba mai dire gol), però ok per chi non mi conosce bene specifico che i toni non sono stronzi, ma solo molto coinvolti data la gravità degli argomenti cwink.gif

Per le api chiedi a loro? angelic.gif
Se vai a chiedere all'apicoltore ovvio che te la racconta eheheh ci sono cmq degli allevamenti etici (pochi) dove stanno ultraattenti, lì cade il discorso morte e sofferenza, poi io nell'ottica antischiavistica non lo comprerei, però sono uno dei pochi esempi, con la lana è difficile perchè le poverette finiscono comunque in padella.

Ma sinceramente il miele è così essenziale da richiedere lo sfruttamento aposo?
E' tanto buono lo zucchero di canna per dolcificare cluv.gif

E' questo il punto essenziale per me cosa ci serve davvero?
Se una cosa può benissimo essere sostituita perchè sfruttarli, al di là delle condizioni?

Messaggio modificato da Liulai il sabato, 14 aprile 2007 - 21:57
PBEmail gebruiker
Top
I gatti di Pescara
Inviato il lunedì, 16 aprile 2007 - 00:59
Citeer Bericht


Gattino
**

Group Icon

Messaggi: 171
Iscritto il: lunedì, 25 settembre 2006 - 23:18





si, la lana la compro, ma pochissima. Rinuncio più che volentieri alla pelle, oramai mi fa senso (vi faccio un esempio: ultimamente ho chiesto in giro per dei divani, se me li propongono di pelle mi viene naturale guardarli male!!!) ho solo un piccolo problema sulle scarpe e infatti mi piacerebbe ricevere consigli in proposito: come trovare delle scarpe carine in ecopelle?
PBEmail gebruiker
Top
Lory
Inviato il martedì, 17 aprile 2007 - 14:36
Citeer Bericht


Gatto
***

Group Icon

Messaggi: 649
Iscritto il: sabato, 21 gennaio 2006 - 20:22





QUOTE (I gatti di Pescara @ lunedì, 16 aprile 2007 - 01:59)
ho solo un piccolo problema sulle scarpe e infatti mi piacerebbe ricevere consigli in proposito: come trovare delle scarpe carine in ecopelle?

condivido: nei negozi dove vado io(calcola che metterò piede sì e no una volta l'anno in un negozio di scarpe....) non ne ho proprio mai viste...e se le avessi notate,le avrei di sicuro preferite alle altre....purtroppo odio fare shopping e quindi per me mettermi a girare tutta la città alla ricerca delle scarpe in pelle finta viene molto difficile,oltre alla quantità di tempo spesa.... cshifty.gif mah....ora che so che non sono rare,la prossima volta che farò un'acquisto,chiederò al negoziante se ne ha di finte....immagino già la faccia..... clol.gif
@Liulai: ok ho capito il tono,a posto cwink.gif ....però credimi che l'apicoltore a cui chiederei è un amico nonchè onestissima persona,allevamento biologico casalingo e premi qualità in gran numero,pensa che mi ha anche proposto di insegnarmi il mestiere e io ci sto pensando,x cui la sincerità nei miei confronti sarebbe d'obbligo,poco ma sicuro....certo,se poi vedrò che c'è molta crudeltà nell'allevare api,cambierò idea,ma fino ad allora mi riservo perlomeno dei dubbi.... angelic.gif
comunque,sul discorso sofferenza ripeto che la penso più o meno come te,lo schiavismo animale è aberrante,sto pure diventando vegetariana.....però con la differenza forse che io tendo a valutare caso x caso....nel senso che non credo si possano mettere sullo stesso livello tutte le sofferenze di questo mondo,lasciando perdere le classifiche....nemmeno io compro roba animale spensieratamente e non cerco giustificazioni,quello di cui si può fare a meno senza danni x la salute è giusto evitarlo poco a poco....ma x me resterà sempre molto più grave comprare un cappotto di volpe piuttosto che un barattolo di miele,per la situazione che ci sta dietro,questo è quanto....


--------------------
Carta d'identità:
Mini***Pilù
***Chipsy
PBEmail gebruiker
Top
Shanti
Inviato il martedì, 17 aprile 2007 - 14:51
Citeer Bericht


Ipergatto
*******

Group Icon

Messaggi: 11032
Iscritto il: lunedì, 28 marzo 2005 - 00:13





Se è biologico e con certificazioni dovrebbe essere meglio, ma per me rimane uno sfruttare inutile, le api le lascio alla natura e le loro cosine solo a loro, non sono assolutamente essenziali perchè sfruttarle?
Anche senza sofferenza, ha mai senso sfruttare un animalino?
Sfrutteresti i mici se producessero qualcosa anche senza situazioni cruente?

Cmq stela se vuoi discutere con me devi sempre calcolare che io parto da un discorso di ANTISCHIAVISMO, quindi nella mia ottica, poco importa la gravità (se non in una procedura di precedenza di intervento pratico che però prescinde le scelte personali) o le condizioni, posso vivere senza, perchè comprare un maglione di lana o il vasetto di miele?

L'antischiavismo è un valore che viene prima di tutto e nella mia ottica animali e umani sono sullo stesso piano.

Il resto poi puoi discuterlo con chi fa un discorso solo di sofferenza, di "oh poverino" vari, io non li faccio, anzi perdonatemi, ma li trovo un po' ridicoli visto che Mamma Natura è la prima cruenta ed essere sbranati da un leone non credo sia carino.
Per me il discorso dolore è importante, ma non il punto.

Il punto è la schiavitù e lo sfruttamento da questo punto di vista sono contro tanto alle pellicce tanto quanto al miele.
Poi davvero non mi interessa nemmeno star qua a dire questo è così o cosa, se uno vuole solo fare il meno peggio auguri, a me interessa non essere complice dello sfruttamento cruento o meno che sia.

Tutti dovrebbero avere il diritto di non essere sfruttati dai micini tanto carini alla scrofa un po' meno graziosa:wub:
PBEmail gebruiker
Top
Lory
Inviato il mercoledì, 18 aprile 2007 - 15:49
Citeer Bericht


Gatto
***

Group Icon

Messaggi: 649
Iscritto il: sabato, 21 gennaio 2006 - 20:22





cshocked.gif ma io non voglio discutere con te,carissima! cwacko.gif cosa te lo fa pensare?era solo uno scambio di idee,tutto qua per me..... cwink.gif ovvio che siamo tutti diversi e abbiamo tante opinioni e vedute diverse,ma è anche bello scambiarsele ogni tanto no?per esempio,io da questo sito sto imparando molto....fino a poco tempo fa non ero così informata sulla sofferenza animale e sulle valide alternative che esistono....capisco benissimo, credimi ,il tuo punto di vista antischiavista.....e anche io sono contraria alla soffrenza gratuita....l'unica differenza è solo che io non giudico "schiavo" un animale che mi dà qualcosa senza soffrire e in cambio di qualcosa che gli dò io....mi son fatta capire?per esempio,mi è piaciuta la tua domanda sull'eventuale "sfruttamento" del mio gatto clol.gif gattofaccina109.gif clol.gif bè guarda,se con tutto il pelo che perde potessi farci un maglioncino,perchè no scusa? csmile.gif utilizzare qualcosa a proprio vantaggio non è sempre sinonimo di sfruttare secondo me....in questo caso,io infatti utilizzerei il pelo del mio gatto a mio esclusivo vantaggio,ma senza schiavizzarlo o sfruttarlo,e senza farlo soffrire soprattutto! per esempio,c'è una signora che fabbrica maglioni col pelo del tuo cane,l'hai sentito?ovvio che il cane non ne trae vantaggio,ma nemmeno svantaggio,anzi direi che i vantaggi di vivere in famiglia e ben curati,sono tutti loro(ovvio che l'amore che ci danno è inequiparabile ad ogni cosa cwub.gif )......il mio è un discorso un pò ironico angelic.gif ,ma x far capire il mio punto di vista: secondo me la parola schiavismo la si può usare solo se esiste sofferenza e sfruttamento,per il resto non ci sta proprio....anzi,se ben ci pensi,fra gatto e padrone,chi sfrutta chi?????? gattofaccina109.gif gattofaccina305.gif


--------------------
Carta d'identità:
Mini***Pilù
***Chipsy
PBEmail gebruiker
Top
Lory
Inviato il mercoledì, 18 aprile 2007 - 15:54
Citeer Bericht


Gatto
***

Group Icon

Messaggi: 649
Iscritto il: sabato, 21 gennaio 2006 - 20:22





quiindi Liu,tu giudicheresti schiavista animale anche una persona che alleva un pò di galline per le uova?così,tanto x curiosità......per esempio,a me piacerebbe....ovvio che alla fine le galline morirebbero tutte di vecchiaia,si intende....per esempio,secondo me questo non è schiavismo,perchè se una persona tratta bene i suoi animali,non li sfrutta,non li alleva a scopo di ucciderli e li fa vivere come Natura comanda,che male c'è?loro fanno la loro vita da gallinelle,curate,rimpinzate ecc e se fanno le uova io me le prendo perchè a loro non credo che servano e finita lì..... nu??non mi sembra un discorso schiavista il mio......


--------------------
Carta d'identità:
Mini***Pilù
***Chipsy
PBEmail gebruiker
Top
Shanti
Inviato il mercoledì, 18 aprile 2007 - 16:12
Citeer Bericht


Ipergatto
*******

Group Icon

Messaggi: 11032
Iscritto il: lunedì, 28 marzo 2005 - 00:13





Certo e su galline e latte pure assassino.

fai un giro qui www.saicosamangi.info

Per avere le uova, ci sono sempre i pulcini maschi delle ovaiole che finiscono stile olocausto.
Non si può ragionare in micro, è uno degli errori più grandi su questi discorsi.

Ma soprattutto il principio antischiavista rimane primo, ogni individuo ha diritto di vivere libero in natura, secondo i ritmi naturali e secondo le leggi naturali.
Che poi finisca male predato non mi importa, fino all'ultimo è stato libero.

Tu vivresti in un bel recinto sul Pianeta delle Galline Giganti o Delle Mucche Giganti?
Ti terrebbero bene eh con mille confort, ti ammazzano solo i figli maschi perchè se no non sanno dove metterteli (manco le Mucche Vegetariane), ma tu i tuoi 4 anni di produzione di latte te li fai tutti coi tuoi bei bimbi sfornati ogni anno, che però sai ti vengono tolti perchè la loro carne fa proprio bene alle Mucche Giganti, per non parlare del latte, non si scherza sull'osteoporosi vaccina.
Tanto tu cmq hai tutti i confort nel tuo recinto, finchè vivi stai bene, hai anche del terreno all'aperto dove scorrazzare pensa che culo.
Ebbene si sei fortunata sei un'Umana da Allevamento, biologico.
Perchè sai le mamme Mucche vogliono tutto bio e mi raccomando i tuoi bimbi tenuti a stecchetto che se no vengono su grassi e poi fanno ingrassare.

Che ne dite?

Ora di solito arriva la domanda ma allora i tuo gatti ecc.
Risposta: se fossero autosufficienti li rimetterei in natura, purtroppo non è possibile, ma se fosse lo farei, la libertà è la libertà anche per quelli da compagnia.
Qui invece arriva la domanda e dove metti quelli da carne che non sopravviverebbero da soli?
Risposta: meglio l'estinzione (oltretutto non ci sarebbero o cmq non in queste forme se l'uomo si fosse fatto i cacchi suoi e fosse rimasto predatore) che la schiavitù e lo sfruttamento.
Oppure se possibile sterilizzazione, con conseguente riduzione degli individui e inserimento in parchi appositi protetti, insomma la stessa procedura degli animali selvatici in via di estinzione.

Si il tuo discorso è schiavista, è da uomo che si crede il padrone delle altre specie, la Terra e la libertà sono di tutti, non della specie umana.
Il tuo discorso poi è cmq a livello micro, è inutile ragionare a livello micro, non regge e diventa surreale.
Ma se proprio devo trovare un aggettivo al tuo discorso sulle galline (che cmq trankui lo fanno tutti quando cominciano a informarsi) direi che è molto trash, visto che tecnicamente sono le mestruazioni delle galline csick.gif

Ogni volta che mangi un ovetto immaginati nel pianeta delle galline giganti dove ti allevano e poi prelevano i tuoi tampax angelic.gif

Minnie con la sua passione potrebbe fare l'addetta clol.gif

Messaggio modificato da Liulai il mercoledì, 18 aprile 2007 - 16:16
PBEmail gebruiker
Top
Lory
Inviato il giovedì, 19 aprile 2007 - 19:26
Citeer Bericht


Gatto
***

Group Icon

Messaggi: 649
Iscritto il: sabato, 21 gennaio 2006 - 20:22





ctrance.gif Liulai,grazie perchè mi hai fatto definitavamente capire che è perfettamente inutile parlare con te di queste cose,tanto non smorzerai mai i tuoi toni polemici e le tue idee,per me estremiste e troppo inquadrate....per cui,direi che resta poco da aggiungere angelic.gif ...ognuno la vede a modo suo,ma nella vita devono esistere le mezze misure,e per non causare alcun tipo di sofferenza alla natura,agli animali e all'ambiente,noi esseri umani dovremmo semplicemente NON ESISTERE.....io non ci vedo nulla di male a cercare di fare,nel proprio piccolo,qualcosa che è meno peggio delle altre cose....
perchè uno non può sentirsi libero di salvare un paio di animali dal macello o dalla sofferenza,e di tenerli a casa sua,in condizioni idonee alla specie di appartenenza,,senza essere tacciato di schiavismo? cshocked.gif
tu per caso non adotti gatti salvandoli dalla strada?uno potrebbe dirti allora che li tieni per profitto,per colmare magari un vuoto pscicologico....lo stesso discorso allora varrebbe x tutti gli animali da compagnia....ricordo inoltre che augurarsi che gli allevamenti di animali da carne vengano chiusi x sempre,e poi tenersi degli animali da compagnia che richiedono l'acquisto di quintali di scatolette e crocchette di carne,mi pare un pò un controsenso dettato forse da ingenuità....se ci si auspica l'estinzione per gli animali da carne,allora bisogna anche auspicarsi l'estinzione del cane,del gatto ecc a meno che non li si liberi tutti(solo qualche miliardo di animali,cosa vuoi che sia)nei campi e nei boschi e che vadano a cacciare da soli e si rinselvatichiscano....non ha senso....quello che uno dovrebbe fare,nel suo piccolo,è cercare di limitare i danni,visto che abolirli del tutto è impossibile letteralmente,e se ne ha la possibiltà,offrire una vita più felice a un animale che in altre mani finirebbe molto male....tutto qui......
il discorso mestruazioni delle galline poi.......cshocked.gif bè ti dirò,se io fossi un organismo ematofago(che si nutre di sangue) potrei anche apprezzarle,le secrezioni sanguigne di altri esseri!!!! ctongue.gif più che l'argomento ad essere trash,è proprio il tuo ragionamento,secondo me.....dai agli animali emozioni,sentimenti e sensazioni del tutto umani.....le loro percezioni sono diverse dalle nostre....se non provano dolore o sono costretti a subire torture psicologiche vivendo in maniera incompatibile con la loro natura,,gli animali non si fanno le seghe mentali di noi umani.....ad esempio,pensi che le galline si facciano grossi problemi a "vivere nel mondo degli umani giganti"??io intendo galline ruspanti,libere.....ci sono abituate da sempre,proprio come gatti e cani.....le vedi terrorizzate o a disagio?si fanno semplicemente i cavoli loro,come natura comanda..... è inutile ragionare da umani.....impossibile pensare a d una vita più naturale,per una gallina,di girare libera in un prato e poi di notte far ritorno nel suo pollaio,per dormire in santa pace......pensi che le galline sarebbero più contente di doversi procacciare tutto il cibo da sole e non avere un riparo decente dove passare la notte,cagandosi addosso per ogni rumorino a cui non sono in grado di far fronte,non potendo più volare?ormai la selezione di questi animali domestici ci ha portato a questo,non sono più autosufficienti,NON possono tornare in natura nella maggiorparte dei casi e auspicare di mettere MILIARDI di animali in aree protette è pura e semplice UTOPIA e ingenuità....dove li troveresti gli spazi?bisognerebbe invadere,stravolgere e danneggiare l'habitat di tantissime specie animali e trasformare tutti gli ecosistemi naturali e il pianeta a favore di mucche e galline? cshocked.gif per forza di cose se gli allevamenti chiudessero tutti gli animali dovrebbero venire soppressi a tappeto,è inutile pensare ad altro.....sì,forse qualche simpatica fattoria didattica per non far estinguere la specie la farebbero su,ma del resto esistono già,per cui il discorso cade lì.....e non sto dicendo che ucciderli tutti sarebbe così spaventoso come continuare a farli nascere,tanto la fine è sempre quella,è un circolo senza fine,per cui ben venisse.....ma bisogna essere realisti.....
fra l'altro il discorso autosufficienza l'hai fatto anche tu per i tuoi gatti,peccato che sia al contrario.....i gatti sono animali perfettamente autosufficienti,anche se abituati in casa,sanno perfettamente in caso di necessità come procurarsi del cibo(non dirmi che i tuoi gatti non ti hanno mai portato un topino o una lucertola)....per cui,se proprio vogliamo metterla sotto questo punto di vista,è molto più egoistico tenersi il micino chiuso in casa che non la gallina nel prato.....anche questo è sempre lo stesso motto del "tu dai qualcosa a me e io qualcosa a te",non si scappa,è inutile.....perchè noi prendiamo i gatti?per avere amore e compagnia e perchè ci piacciono.....perchè loro stanno da noi?per avere cibo e protezione.....no mi spiace,ma l'animale tenuto bene,in maniera naturale e non ucciso non sarà mai uno schiavo.....sarà solo un compagno di vita.....tu consideri schiave le galline solo perchè,loro malgrado, fanno un prodotto che gli umani possono mangiare,cioè le uova.....ma uno può considerare(come faccio io)la gallina o la capretta un semplicissimo animale da compagnia a prescindere da quello che mi dà(SE mi dà,il che è superfluo per me),però non consideri schiavi tutti gli animali da compagnia tipo cani o gatti(tenuti dagli umani per RICEVERE qualcosa,che tu lo ammetta oppure no ma è così e dietro la cui nascita c'è spesso e volentieri la morte o il dolore di qualche altro esemplare della loro specie)solo perchè non fanno le uova o non vengono tosati per il pelo....io non vedo la differenza sinceramente.....uno non può tenersi una gallina da compagnia? cuhh.gif certo che se fa le uova non le butto via,sarebbe un gran spreco,ma se uno ama gli animali,di tutte le specie(parlo di domestici,non potrei mai pensare di tenere un animale selvatico come una volpe solo per il gusto di farlo)e li può tenere in condizioni del tutto idonee(sicuramente molto più idonee di un gatto chiuso fra 4 mura,scusa ma me le tiri fuori tu a un certo punto cwink.gif ),perchè mai non può farlo?e se lo fa dovrebbe risultare schiavista?ma scherziamo? ctrance.gif cshocked.gif ctrance.gif


--------------------
Carta d'identità:
Mini***Pilù
***Chipsy
PBEmail gebruiker
Top
Lory
Inviato il giovedì, 19 aprile 2007 - 19:33
Citeer Bericht


Gatto
***

Group Icon

Messaggi: 649
Iscritto il: sabato, 21 gennaio 2006 - 20:22





QUOTE (Liulai @ mercoledì, 18 aprile 2007 - 17:12)
Certo e su galline e latte pure assassino.


anzitutto io non ho MAI parlato di latte,e ho chiaramente detto che sono contrarissima agli allevamenti intensivi dove i vitelli vengono tolti alle vacche da piccolissimi.....io parlavo di ben altro....poi se interpreti come vuoi tu,fai pure....io non mi ritengo il padrone di un bel C***O se permetti,se tengo un animale non è certo x schiavizzarlo ai miei scopi,e non sta certo a te giudicare me con questi toni strafottenti.....i miei mi sembrano tutt'altro che discorsi di questo tipo,se leggi bene..... ah leggi anche SOPRA che c'è un altro post in cui mi spiego meglio,scusa ma stai riuscendo nel tuo intento di farmi perdere le staffe con 'ste frasi da inquisizione..... ctrance.gif si è capito che odio le idee estremiste? cshifty.gif


--------------------
Carta d'identità:
Mini***Pilù
***Chipsy
PBEmail gebruiker
Top
Shanti
Inviato il venerdì, 20 aprile 2007 - 02:15
Citeer Bericht


Ipergatto
*******

Group Icon

Messaggi: 11032
Iscritto il: lunedì, 28 marzo 2005 - 00:13





La parola estremismo è del tutto soggettiva e relativa, anche gli yankee erano estremisti per i sudisti schiavisti a quei tempi.
Anche la terra tonda era estremista e polemica come idea.
E' tutto relativo.

Mezze misure?
Se si parla di dolore, sofferenza e prigionia per me il giusto mezzo non è tanto più giusto.

Io non critico chi si salva galline, ma non se ne può fare un discorso vero e proprio sulle uova, i pulcini maschi dove li metti?

Scusa Lory, ma a sto punto non hai letto (o capito ciò che ho scritto), ovvio che non puoi avere un impatto zero e sul dolore, ripeto, c'è anche col leone che sventra la gazzella, parlo di prigionia, di rapporto 1 a 1.
Poi se tu con le tue belle manine vai a cacciare, sgozzi, scuoi e altro fai pure per me sei uguale al leone, rapporto 1 a 1 e animale libero fino alla fine.

Comodo l'ovetto della propria gallinetta, peccato che perchè ci sia la produzione di uova a livello mondiale i maschietti vengano gasati, tritati o lasciati morire di stenti per poi finire in mangimi.
Sono estrema?
Se pensare anche a loro (e non solo a livelli micro del proprio orticello) è essere estrema, allora sono ben felice di esserlo.

Do agli animali emozioni, sensazioni umane?
Dove?
Forse lo confondi con il dare dignità allo stesso livello degli esseri umani, questo si.
Per me gli animali non sono invididui di serie b e anche se hanno intelligenza, percezione o altro diversa, meritano rispetto e hanno dignità tanto quanto un essere umano.
La dignità e il rispetto non vengono dall'intelligenza o emotività, altrimenti secondo il tuo ragionamento non lo meriterebbe manco un bambino celebroleso.

Sulle galline, ripeto non mi frega se razzolano, è comunque un privarle della libertà e cmq resta il problema pulcini maschi, non ti puoi tenere tutti i potenziali galli, è impossibile si ucciderebbero.

Sugli animali da compagnia come te lo devo dire che se fosse possibile rimetterli in natura io rinuncerei benissimo a loro?
Se fosse fattibile sarei la persona più felice del mondo di osservarli da lontano.

Se ti tieni la gallina o la capretta da compagnia, ok, ma ripeto non me lo puoi usare come giustificazione alle uova nell'alimentazione, perchè parli solo di te e della tua micro-realtà, ma che spessore ha un discorso simile?
Non puoi guardare solo il tuo interesse guarda a livello macro e non dimenticarti i cuccioli maschi.

Io non ho toni strafottenti, stai fraintendendo, sono posizioni decise, ma serene e tranquille, evidentemente non lo sei tu.

Io discuto solo con chi parla e vuole ragionare lasciando perdere i discorsi personali e ha interesse e sensibilità verso la questione animale, se la discussione diventa uno sterile attacco personale è tempo perso.
Non mi interessa far perdere le staffe a nessuno (come ti vengono in mente ste frasi da asilo?Per chi mi hai preso?), quando capirai che le mie argomentazioni, per quanto forti vengono SOLO dall'amore verso gli animali, forse potrai capirmi, se vuoi giocare alle piccole sofiste sbagli argomento, posso divertirmi a farlo su tante questioni, ma sul rispetto e la dignità animale parlo sempre molto seriamente e con molto dolore nel cuore.

Visto che la discussione con te non ha come base questa cosa, ma dai tuoi toni vuoi solo tirarmi le storie personalmente, chiudo qui con te.

Odia quello che ti pare, ma fallo senza di me.





PBEmail gebruiker
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

OnderwerpoptiesPagine: (4) 1 [2] 3 4  Reageren op onderwerpStart nieuw onderwerpStart poll

 

 


MKPortal M1.1 Rc1 ©2003-2005 All rights reserved
0.06715 11